, ,

Il bambino e le stagioni

Testimonianza poetica, quasi in presa diretta col processo di riavvicinamento e talvolta riappacificazione con l’infanzia

Una scrittura che vuole essere corporea, più nuda, immediata. Una scrittura in cui riaffiora, pur nella lucida consapevolezza dell’indeclinabile travaglio dell’esistere, l’antica voglia di spiccare il volo e di mettersi a giocare.
Con Filippo Parodi e Giancarlo Sammito

29 maggio ore 15.30
Giardino condiviso di Via Scaldasole – Via Scaldasole 10/12 – Milano